C’è una grande occasione per cominciare l’anno nuovo con una marcia in più: il nuovo bando Fondirigenti offre la possibilità di presentare un piano formativo per sostenere lo sviluppo della managerialità e della competitività per le imprese aderenti. L’Avviso mette a disposizione un finanziamento massimo di 15.000 € per ogni piano formativo presentato.

Come partecipare: modalità e scadenze

Il periodo per presentare il piano formativo è dalle ore 10.00 del 14 dicembre 2017 alle ore 13:00 del 15 febbraio 2018.  La partecipazione è aperta anche ad aziende che hanno già ottenuto uno (o più) finanziamenti.

Ambiti di sviluppo del piano d’intervento

I Piani formativi aziendali avranno lo scopo di sviluppare la managerialità e la competitività delle imprese. In particolare, i progetti dovranno rientrare nei seguenti settori di sviluppo.

Cyber security e Data protection

S’intendono interventi con lo scopo di fornire competenze per elaborare strategia di difesa contro i pericoli e gli attacchi informatici. Rientrano nel tema anche interventi per migliorare la gestione e la prevenzione del rischio connessa alle infrastrutture tecnologiche e alla gestione dei dati aziendali.
Alcuni esempi: gestione dei rischi informatici; contromisure e valutazione della sicurezza; protezione database; certificazione ISO/IEC 27001 per la sicurezza aziendale; cyber Intelligence; cybercrime; compliance normativa.
Sono esclusi i piani formativi che dedicati esclusivamente alla Compliance Normativa obbligatoria.

Digitalizzazione dei processi organizzativi e/o produttivi

S’intendono interventi allo scopo di accrescere le conoscere per favorire la digitalizzazione dei processi aziendali. Tra questi rientrano i settori sia organizzativi sia produttivi; alcuni esempi sono Supply Chain Management; Digital Manufacturing; Digital Lean Manufacturing; Additive Manufacturing; Robotica; Internet Of Things; Cloud Computing; Big Data; Data Science.
Sono esclusi i piani formativi che riguardano esclusivamente la formazione tecnica per l’introduzione e l’uso di software e applicativi gestionali.

Internazionalizzazione

Si tratta di interventi per avviare, migliorare o implementare processi di internazionalizzazione.
Alcuni esempi di applicazione sono: l’individuazione di nuovi partner commerciali e/o nuovi mercati; creazione di nuove reti di vendita; promozione del brand; sviluppo dell’e-commerce; progettazione di strategie di digital marketing; know-how legale e amministrativo.
Sono esclusi piani formativi che riguardino lo sviluppo di competenze linguistiche.

Credito, sostenibilità e investimenti

Gli interventi in questo settore sono finalizzati ad agevolare l’accesso a differenti fonti per l’investimento. In questo senso, rientrano anche strumenti per comunicare il brand value e investire in strategie ESG (Environment, Social and Governance).
Alcuni esempi concreti: sviluppo di Business Plan e proiezioni economico-finanziarie; gestione dei rapporti con il sistema bancario; strumenti di finanziamento bancario; quantificazione finanziaria dei marchi, brevetti e intangibles; progettazione e realizzazione di un sistema di CSR (Corporate Social Responsability) conforme alla normativa SA8000; principi di redazione di un bilancio di sostenibilità; Green Marketing.

Project Management per gestire l’innovazione

L’obiettivo di questo tipo d’interventi è creare competenze in ambito di Project Management per supportare innovazioni del processo o di prodotto o cambiamenti organizzativi.
Esempi di intervento sono: preparazione alla certificazione PMI-PMP; tecniche e metodologie; gestione tempi e costi; documentazione e reportistica; valutazione di rischi e opportunità di progetto.
Sono esclusi i piani formativi che riguardino unicamente lo sviluppo di soft skill come leadership, problem solving, competenze relazionali, ecc.

 

Tutte le varie specifiche sono elencate nel testo integrale.

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle novità di Nous?
Iscriviti alla newsletter.

[mc4wp_form id=”4280″]